Diritto Avanzato ha in sé il gene dell’eccesso di futuro rispetto alla radicalizzazione sul presente, che diventa subito passato appena viene enunciato

Camera dei Deputati, 1 giugno 2017: presentazione ufficiale del Volume La nuova responsabilità sanitaria di Luigi Viola

Camera dei Deputati
1 giugno 2017


Presentazione ufficiale del Volume
Luigi VIOLA, La nuova responsabilità sanitaria, Diritto Avanzato, 2017

con l'On. Federico GELLI 
(primo firmatario dell’omonimo Ddl)

Ai partecipanti è stata rilasciata
COPIA GRATUITA DEL VOLUME
Evento accreditato presso il Consiglio dell'Ordine 
degli Avvocati di Roma con tre crediti formativi

Messaggio del Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin 


da sinistra: dott. Giulio SPINA (Direttore Editoriale Diritto Avanzato), prof. avv. Michele FILIPPELLI (Professore aggregato Diritto Provato), on. Federico GELLI (Deputato XVII Legislatura), on. Marilina INTRIERI (Deputato XV Legislatura), dott.ssa Caterina CHIARAVALLOTI (Presidente Tribunale di Castrovillari), prof. avv. Luigi VIOLA (Direttore Scientifico La Nuova Procedura Civile, Diritto Avanzato e Scuola di Diritto Avanzato), dott. Raffaele IANDOLO (Tesoriere FNOMCeO)

RELATORI

On. Davide Faraone
Sottosegretario di Stato del Ministero della Salute

On. Marilina Intrieri
XV Legislatura - Presidente Child's Friends National Association

Dr. Giulio Spina
Direttore editoriale Diritto Avanzato

Dott.ssa Caterina Chiaravalloti
Presidente di Tribunale di Castrovillari (CS)
  
 Prof. Avv. Luigi Viola
Autore del volume La Nuova Responsabilità Sanitaria, Diritto Avanzato, Milano, 2017

Prof. Avv. Michele Filippelli
Professore aggregato di diritto privato

On. Francesco Laforgia
Presidente Gruppo Art 1 MDP Camera dei Deputati

Dott.ssa Roberta Chersevani
Presidente Federazione Nazionale Medici Chirurghi e Odontoiatri - FNOMCeO

On. Federico Gelli
Responsabile sanità PD - primo firmatario dell'omonimo Ddl



Per accedere è necessario confermare la presenza alla email: info.dirittoavanzato@gmail.com
Per informazioni: 06.94800339 - L'accesso alla Sala è consentito fino a raggiungimento della capienza massima.